Magazine

Ambiente di lavoro, perché è importante la qualità dell’aria interna ai capannoni industriali.

Come hanno dimostrato alcuni studi, l’esposizione prolungata a un’aria contenente delle sostanze tossiche per l’organismo umano è in correlazione allo sviluppo del cancro ai polmoni e varie patologie alle vie aeree, come l’asma, allergie, infezioni o bronchiti. Questo poiché l’aria interna ai capannoni contiene circa un migliaio di agenti chimici e biologici potenzialmente letali. Questi potrebbero non lasciare segni evidenti sulla salute del lavoratore, che potrebbe via-via deteriorarsi fino a crollare rapidamente.

Da sempre la qualità dell’aria interna ai capannoni di lavoro definisce non solo la qualità del lavoro stesso, ma anche il livello di salute dei lavoratori. La qualità dell’aria misura il comfort del personale di lavoro. Questa può essere influenzata da fattori come metalli pesanti, agenti di natura microbiologica, gas o altri elementi che possono negativamente influire sulla salute dello staff. Per evitare che le persone lavorino in un’ambiente inquinato dagli agenti negativi è possibile scegliere di utilizzare materiali idonei, che non liberino componenti chimici tossicologici per le persone. Qualora questo però non sia possibile, a detta dei medici bisogna munirsi di appositi impianti di aspirazione o di ventilazione. Grazie all’azione di questi, l’aria del capannone potrà diventare maggiormente pulita. Come effetto anche la qualità del lavoro stesso verrà aumentata a dismisura.

Oggigiorno esiste una vasta possibilità di personalizzazione di un impianto di aspirazione. E’ possibile adattarsi alle esigenze di qualsiasi edificio industriale, migliorandone la qualità dell’aria interna ed eliminando il rischio alla salute dei lavoratori.